Business Around You

Verso l’estensione dello smart working in deroga

La sottosegretaria Nisini ha recentemente dichiarato l’intenzione del governo di prorogare le regole semplificate per l’accesso allo smart working fino al 30 settembre 2021.

Tale disponibilità raccoglie la richiesta delle imprese che, altrimenti, dopo il 30 aprile si troverebbero a dover regolarizzare i rapporti di lavoro.

Si tratta di una misura di buon senso e che permetterà alle PMI di continuare a lavorare evitando aggravi burocratici.

Qualora le intenzioni annunciate trovassero conferma, le aziende avranno più tempo per progettare la regolarizzazione dei rapporti di lavoro.

La nuova proroga consentirà quindi di pianificare adeguatamente le politiche aziendali nell’ambito della gestione delle risorse umane.

Bay Consulting attraverso l’integrazione di competenze giuridiche, di risk management e di gestione delle risorse umane è il partner ideale per aiutare le imprese a prepararsi per gestire al meglio tale passaggio.